Moriremo ma mai di sete

La BG Cocktail Week raccontata dal nostro inviato speciale

2019-01-17
Tassino cafè - OLD WILD COUNTRY
Tassino cafè - OLD WILD COUNTRY

Si è conclusa la due giorni della MIXOLOGY COMPETITION all'interno della Bergamo Cocktail Week, in cui una commissione di giudici itineranti dovrà decretare il miglior cocktail tra quelli realizzati dai 19 locali che partecipano all'evento.
Una due giorni intensa, ad alta gradazione alcolica, in cui ho avuto la possibilità come inviato, giudice e infiltrato di assaggiare i 19 cocktail in gara.

Le Iris - MATTI MILLER'S  Barrier - REBEL REBEL
Le Iris - MATTI MILLER'S Barrier - REBEL REBEL

Per un motivo o per l'altro ogni bar meriterebbe di essere citato per l'impegno e la passione trasmessa, in particolar modo quei locali che si sono messi in gioco e confrontati in un terreno a loro meno congeniale.

Ci sono state delle conferme di qualità quali Le Iris, Tassino, Contest, Barrier e Artisan, quest'ultimo protagonista di un cocktail decisamente convincente.
C'è chi ha brillato per aver sfruttato lo "svantaggio" di vedersi assegnato un ingrediente complicato, realizzando comunque un cocktail interessante e bilanciato, come è stato per il Concrete.

Artisan Cafè - WINTER CREOLE  Concrete - A TEA PUNCH IN RIGA
Artisan Cafè - WINTER CREOLE Concrete - A TEA PUNCH IN RIGA

E' stato bello vedere nella stessa competizione barman navigati, con parecchi anni di esperienza alle spalle, e altri molto più giovani come Francesco Vavassori di Edonè, che ha affrontato a testa alta la sfida con la spensierata sfrontatezza dei suoi 21 anni.

Sottovoce Speakeasy
Sottovoce Speakeasy

Alcuni locali meriterebbero una visita anche solo per la location o il contesto in cui sono inseriti, come Sottovoce Speakeasy e il Dispensario, unico bar partecipante di Città Alta.

E' stata un'esperienza veramente unica che mi ha permesso, in soli due giorni, di avere una panoramica, non completa ma sicuramente più generale, dei tanti bar, ristoranti e attività commerciali presenti in città.

Il dispensario
Il dispensario

Ho potuto apprezzare la peculiarità specifica di ogni locale e il differente approccio alla disciplina della mixology.

Ho scoperto un mondo in fermento e una rete di locali che animano la città di Bergamo che, a differenza di quanto si possa pensare, è quanto mai viva e attenta ad una cultura dinamica e in continua evoluzione come quella dell'arte di prepare cocktail.

Un brindisi, l'ennesimo, per questa iniziativa.

Francesco Bajeli